Violenze all’asilo, due maestre nei guai. Una schiaffeggiava e legava gli alunni, l’altra era sotto effetto di droghe

Due notizie relative alcune violenze, tra la Campania e la Romagna ci riportano all’annoso problema dei controlli nelle scuole dell’infanzia

Caserta – Condannata alla pena di un anno e tre mesi per maltrattato nei confronti di quattro bambini, è questa la pena nei confronti di una maestra della scuola dell’infanzia della provincia di Caserta. Le accuse, rispetto alla gestione della classe in cui ha lavorato fino al 2012.

Anche dopo la scoperta dei maltrattamenti la maestra in questione non è mai stata trasferita nè licenziata ma, secondo quanto raccontato dal messaggero, ha continuato a prestare il proprio ‘servizio’ nello stesso istituto.

Anche al momento della condanna la donna si trovava sempre nello stesso paese. Durante il dibattimento, la procura di Santa Maria Capua Vetere ha confermato che la donna usava sui bimbi metodi educativi non consoni.

Schiaffeggiava e legava i bimbi alle sedie, tappava loro la bocca ed altro

Ad accorgersi dei problemi i genitori dopo che alcuni bambini, in lacrime, si erano confidati. I bimbi avevano rivelato i comportamenti della maestra. I genitori hanno intuito tutto perchè tra gli alunni, diversi non volevano più andare a scuola, con diverse scuse, continuate.

Un altro episodio arriva invece dalla romagna dove, una maestra d’asilo denunciata per maltrattamenti, si è scoperto far uso di metadone poichè in cura da una decina di anni presso un sert.

La cura però non le aveva impedito di far uso di altre droghe. L’episodio è raccontato dal Corriere di Romagna e dal sito teleromagna24.it

Il primo caso di cui si ha notizia risale a dicembre del 2017. In quell’occasione tre bambini avevano raccontato alle rispettive famiglie di aver visto la maestra sbattere la testa di un compagno contro un tavolo.

Da quel momento in poi si erano andate a sommare tutta una serie di testimonianze di altri ragazzi (11 in totale) con tanto di filmati che sono stati registrati dalle telecamere. Negli scorsi giorni è stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari.

Ricordiamo che a breve la prova del Senato per l’emendamento bipartisan al decreto sblocca cantieri che prevede anche telecamere in tutte le aule scolastiche e in tutte le strutture di assistenza e cura di anziani e disabili. LEGGI ANCHE: “Telecamere in tutte le aule scolastiche e nelle case per anziani e disabili”