Poliziotto libero dal servizio si tuffa per salvare un giovane rimasto in balia del mare in tempesta

Si torna a parlare della caparbietà e dell’estrema professionalità dei poliziotti italiani. Un episodio come tanti se ne leggono ogni giorno e che purtroppo passano spesso inosservati. Non per noi. Un poliziotto, la scorsa Domenica si è reso responsabile di un atto davvero notevole: il salvataggio di un ventiduenne che ha seriamente rischiato la vita in mare.

Siamo a BAri. L’episodio è raccontato dal quotidiano online PugliaReporter.it. Un giovane di 22anni, nonostante il mare fosse molto agitato – sarà stato il caldo, sarà stata la voglia d’estate – proprio non è riuscita a resistere al richiamo dell’acqua e così si è tuffata.

Le onde però, quando istigate dal maestrale, non perdonano. E così immediate sono state le difficoltà èper il 22enne. Difficoltà che il poliziotto Francesco Ruggero, forte dei suoi vent’anni d’esperienza in Polizia, ha immediatamente notato. Francesco si trovava in quel momento assieme alla famiglia, libero dal servizio. Non ci ha pensato due volte: si è lanciato ed ha portato in salvo il giovane.

Oramai privo di conoscenza, il ragazzo è stato soccorso immediatamente dal poliziotto e in attesa dal 118 gli ha praticato le corrette manovre di rianimazione. L’agente, in servizio presso il Commissariato di Bitonto, è stato accolto questa mattina dal Questore che si è voluto complimentare.