Investiti dal Suv, morto anche il piccolo Simone: gli erano state amputate le gambe, non è sopravvissuto

Il commissario prefettizio di Vittoria, Filippo Dispenza, ha comunicato che è morto anche Simone, il cuginetto di Alessio D’Antonio, falciato dal suv a Vittoria, in provincia di Ragusa.

Alla guida Rosario Greco, sotto effetto di alcol e cocaina. Al bimbo erano state amputate le gambe.

Nel frattempo, nella giornata di oggi si sono svolti i funerali del piccolo Alessio.

LEGGI ANCHE: Tutti contro quei quattro: Alessio era un bimbo in gamba, gli altri erano adulti figli di boss

Una citta’ intera in lacrime ha reso omaggio al piccolo falciato da un Suv giovedì sera mentre stava giocando davanti alla sua casa

La Chiesa di San Giovanni era stracolma di gente, più di tre mila persone almeno, famiglie intere che hanno voluto testimoniare vicinanza e affetto alla famiglia del piccolo Alessio ma anche la risposta civile di una citta’ alle scorribande di criminali che hanno spento la vita di un ragazzino di 11 anni.

LEGGI ANCHE: Travolto dal suv, parlano i genitori del piccolo Alessio: “due giorni e lo buttano fuori.. Io non riesco a stare a casa”

A celebrare la messa il vescovo di Ragusa Carmelo Cuttitta che ha ricordato l’insegnamento che la morte di Alessio potrà dare.

“Oggi Alessio e’ con noi – ha detto il Vescovo- e lo sarà sempre. Il suo sacrificio non resti vano”.