Media in tilt: gli americani non trovano per niente “shocking” la foto del fermato bendato: “hanno ammazzato un agente, noi torturiamo i sospetti, dobbiamo impressionarci?”

Come spiega Dagospia, sotto alla famigerata foto di Gabe Natale bendato pubblicata da CNN con l’aggettivo ”shocking”, si sprecano i commenti a condanna degli assassini da parte dei cittadini americani, in esatto contrasto rispetto quanto trasmesso da media nazionali ed internazionali.

Ebbene sì: perchè mentre i grandi giornali americani, quelli che vorrebbero fare opinione, di tutta la vicenda dell’omicidio di Mario Cerciello Rega, si concentrano sulla benda agli occhi del fermato, l’opinione pubblica americana, ovvero la gente comune, sembra andare contro corrente.

“ma quale shock, quello ha appena ucciso (in realtà avrebbe aiutato a uccidere) un agente delle forze dell’ordine con 11 coltellate, qua in America mettiamo i bambini nelle gabbie al confine, torturiamo i sospetti, e ci impressioniamo per una benda? Negli USA un ”cop-killer” sarebbe stato falciato da una sventagliata di proiettili, e se fosse arrivato vivo all’arresto, avrebbe ricevuto botte e strattonamenti”

Qui sotto trovate alcuni dei commenti americani sulla pagina della CNN.