Palermo, “Presto c’è un cassonetto in fiamme!”: poi l’agguato ai Vigili del Fuoco

Hanno attirato i Vigili del Fuoco allo Sperone con la segnalazione di un cassonetto dato alle fiamme e poi, quando gli uomini del 115 stavano azionando la manichetta, hanno iniziato a lanciargli addosso pietre e altri oggetti. Sembra a tutti gli effetti un agguato quello teso stanotte agli uomini del Comando provinciale e denunciato dal sindacato autonomo Conapo. Ad avere la peggio è stato il mezzo pesante dietro il quale si sono nascosti i pompieri per sfuggire alla sassaiola.

“Arrivati sul posto – spiega il segretario provinciale del sindacato autonomo Conapo Palermo, Benedetto Chiavello – a prendere fuoco c’era in effetti la carcassa di un’auto abbandonata e ribaltata su un fianco. Ad avere la peggio solo il grosso mezzo dei pompieri che ha riportato diverse ammaccature, mentre il vetro anteriore è stato danneggiato. La sassaiola è continuata anche durante le fasi di raccolta della manichetta”.