Cristiano torturato per quattro giorni di seguito: Amir muore ad appena 25 anni

Secondo Rojar Noor Ala, “i poliziotti responsabili devono essere puntiti in modo esemplare. La questione degli omicidi extragiudiziali e la tortura nelle mani della polizia deve essere sollevata e discussa in Assemblea Nazionale, in modo da approvare una legge che tenga sotto controllo questi episodi”. “Purtroppo – aggiunge – ci sono segmenti della società che continuano ad avere pregiudizi nei confronti delle comunità emarginate”.

Dil Nawaz Khan, teologo e ricercatore all’università di Liverpool sul dialogo islamo-cristiano, afferma: “Le violenze compiute dalle forze dell’ordine sono un crimine. Dopo l’omicidio di Amir Masih, essi hanno ucciso Salah ud Din, un disabile mentale che era accusato di furto ad un ATM. Ovunque nel mondo la polizia ha il permesso di violare il giuramento fatto, che è quello di proteggere i diritti umani”. (AsiaNews)