L’assassino di Matteo Demenego e Pierluigi Rotta aggredisce i poliziotti in carcere

Secondo indiscrezioni, per riuscire a fermare il giovane dominicano sarebbero dovuti intervenire ben 12 agenti di Polizia penitenziaria anche perché, prima di “usare una lavatrice contro di loro” sembrebbe che Alejandro abbia aggredito un agente utilizzando un manico di scopa. L’avvocato di Meràn, raggiunto telefonicamente da TriestePrima, ha affermato di non essere ancora a conoscenza della vicenda. “Non so dirvi quello che è successo all’interno del carcere – ha affermato Zacheo -. Verrò a Trieste dopo il 6 novembre e mi fermerò un paio di giorni per fare il punto della situazione”. Fonte: TriestePrima