Colpo della Polizia di Stato: stroncate due reti di spaccio

La Polizia di Stato ha smantellato due reti di spaccio a Trapani arrestando sei persone. Altre tre persone sono state colpite dall’obbligo di dimora.

Trapani – L’operazione denominata ‘Reset’ della Polizia di Stato di Trapani è scattata all’alba di oggi e ha colpito le centrali di spaccio di cocaina e di hashish dei quartieri cittadini Milo e Palme. Lo riporta l’agenzia di stampa Adnkronos.

Gli indagati sono accusati di detenzione e spaccio di stupefacenti.
Nel corso dell’operazione sono state eseguite numerose perquisizioni.


Le centinaia di intercettazioni e la videosorveglianza attivate dagli investigatori della Polizia di Stato hanno fatto luce su un vasto giro di spaccio e traffico di cocaina e hashish gestito da due fratelli.

Due degli arrestati avevano predisposto un’efficientissima rete di pusher.

Altri tre erano stati organizzati per turni giornalieri di “lavoro” e vendevano lo stupefacente a domicilio, spostandosi in moto, oppure nell’androne dei due palazzi.

Il giro degli affari illeciti stimato è di oltre 500 mila euro.

La cocaina e l’hashish immessi nel mercato erano di ottima qualità e ciò consentiva agli arrestati di “piazzarli” a un prezzo molto più elevato della media: 7 euro al gr l’hashish e 60 euro al gr la cocaina.

Gli arresti e le perquisizioni sono state eseguite con la “copertura aerea” di un elicottero del Reparto Volo della Polizia di Stato di Palermo. (adnkronos)