Scoperta una “super cellula” nella lotta contro i tumori

“Potremmo curare tutti i tipi di tumore con un solo trattamento”, dicono i ricercatori. Il recettore delle cellule T interagisce con una molecola chiamata MR1, che si trova sulla superficie di ogni cellula del corpo umano.

“Siamo i primi a descrivere una cellula T che trova MR1 nelle cellule tumorali. Il nostro studio è unico nel suo genere”, aggiunge Garry Dolton, collega di Sewell e coautore della ricerca. Esistono già terapie per il cancro che sfruttano le cellule T, l’esempio più noto è CAR-T, un farmaco vivente prodotto dall’ingegneria genetica delle cellule T di un paziente per rintracciare e distruggere le cellule cancerose con risultati estremamente soddisfacenti.

Tuttavia, l’approccio della terapia è altamente specifico e funziona solo in un numero limitato di tumori in cui esiste un obiettivo chiaro per addestrare le cellule T a individuare le cellule cancerose.