Gli rimuovono parte dell’intestino per errore, indagati otto medici

Vittima un giovane di 21 anni, ora soffre di sindrome di malassorbimento per intestino corto

Sono indagati per lesioni colpose gli otto medici dell’Ospedale San Martino di Genova, che secondo l’accusa mossa avrebbero causato, dopo un’operazione, una sindrome di malassorbimento per intestino corto. Vittima, un giovane di 21 anni.

Del caso si occupa il pm Francesca Rombolà. La vicenda risale al 2017. Il giovane era finito in ospedale per una occlusione intestinale. Sottoposto a un intervento di laparotomia d’urgenza e poi dimesso nei giorni seguenti.

“Il giorno dopo le dimissioni, però” racconta il quotidiano online Genova24 – “il paziente è tornato in ospedale con fortissimi dolori addominali ed è stato nuovamente operato d’urgenza con la rimozione di circa due metri di intestino di cui però 65 centimetri erano ‘sani’.”

E’ stato ora conferito a due medici legali il compito delle valutazioni.