Coronavirus, ora spuntano i bagarini delle mascherine: vendute fino a 10 euro

I casi accertati di Coronavirus a Roma, grazie anche all’allarmismo mediatico di questo periodo, hanno scatenato scene di follia diffusa e come sempre in questi casi c’è chi fa il furbo e ne approfitta.

E allora, in questi giorni di panico, non è così impensabile trovare per le strade i “bagarini” delle mascherine. Succede a Roma, il caso è stato segnalato da diversi quotidiani, in particolare il Messaggero.

Venditori abusivi sventolano davanti a cittadini e turisti il prodotto che salverebbe dal contagio. Due euro per una mascherina priva di confezione protettiva, usata, sporca e dunque inutile. Ma secondo alcuni giornali, il prezzo sarebbe arrivato fino aa dieci.

Ma sono davvero utili le mascherine? L’opinione di Matteo Bassetti, presidente della Società italiana terapie antinfettive.

“Continua a non avere indicazioni e non rientra tra le misure di protezione raccomandate dall’Oms, che invece insiste sulla corretta pulizia delle mani. Oltretutto la maggior parte delle mascherine commerciali non hanno filtri e non aderiscono ai lati del viso lasciando quindi spazi scoperti. Molti modelli non coprono gli occhi che, assieme a naso e bocca, potrebbero essere una delle vie di penetrazione degli agenti infettivi”.