Coronavirus, continua la psicosi: sparita l’Amuchina alla Camera dei Deputati

La psicosi da Coronavirus in Italia sembra aver colpito anche i palazzi del potere come la Camera dei deputati. A Montecitorio, infatti, in poche ore sono improvvisamente spariti i flaconi di Amuchina e gel igienizzante che erano stati piazzati nei bagni del palazzo.
I gel disinfettanti erano apparsi qualche giorno fa a seguito delle nuove disposizioni della Presidenza della Camera per l’emergenza coronavirus che prevede anche l’installazione di scanner per la misurazione della temperatura corporea agli ingressi e divieti alle visite per gli esterni. Come riporta Repubblica, però, nelle scorse ore i flaconcini messi sui lavandini all’ingresso dei bagni della Camera sarebbero improvvisamente spariti, nella stessa zona rimangono solo gli opuscoli dell’Organizzazione mondiale della sanità che spiega il corretto modo di lavarsi le mani con acqua e sapone.

A chiedere l’Amuchina e tutte altre misure come gli scanner agli ingressi erano stati gli stessi parlamentari lamentandosi del possibile a rischio di contagio da coronavirus anche a Montecitorio. Da giorni infatti molti deputati non hanno nascosto le loro preoccupati e alcuni si sono presentati anche con le mascherine durante le sedute in aula.