Coronavirus, l’Italia seconda per morti dopo la Cina

L’Italia, con 366 vittime, è il secondo Paese per numero di morti legati al coronavirus dopo la Cina, che ne registra circa 3mila.

A seguire ci sono Iran (194) e Corea del Sud (50), secondo i dati della Johns Hopkins University. Quanto a numero di contagiati, secondo gli stessi dati, l’Italia è al quarto posto dopo Cina, Corea del Sud e Iran.

I malati ricoverati in terapia intensiva per coronavirus – si legge su l’Unione Sarda – sono 650, 291 in più rispetto a ieri. Di questi, ben 399 sono in Lombardia, che ha avuto un incremento in un giorno di 40 casi. Sono invece 3.557 i malati con sintomi ricoverati e 2.180 quelli in isolamento domiciliare.

In Lombardia i casi positivi al coronavirus sono 4.189 (ieri erano 3.420, l’altro ieri 2.612).

Le persone decedute in Lombardia sono 267, più 113 rispetto a ieri quando i decessi sono stati 154.