Per terra al freddo Carabiniere salva la vita a 80enne

Lo ha trovato riverso a terra, in condizioni critiche, un militare del Radiomobile dei carabinieri di Valdagno

Il corpo dell’uomo, un anziano, al quale il carabiniere ha salvato la vita, era disteso lungo la passeggiata pedonale, in via degli Alpini a Creazzo.

Erano le 5 del mattino e, il carabiniere accortosi del corpo disteso a terra, ha arrestato l’auto e si è accostato all’uomo, rendendosi conto che era ancora in vita, tremolante e già in ipotermia.

Il militare ha quindi chiesto soccorso al 118 ed il supporto di un’altra pattuglia della tenenza di Montecchio Maggior, tramite il 112. È poi corso alla propria auto dove ha preso una coperta per cercare di riscaldare l’anziano.

Dopo pochi minuti, arrivati, anche i colleghi, con un telo termico i militari hanno cercato di garantire un maggior riscaldamento corporeo del malcapitato.

L’anziano, D.O., un ottantottenne di Creazzo, è stato quindi preso in cura dal Suem che lo hanno trasportato, in condizioni critiche, all’ospedale di Vicenza dove poco dopo ha ripreso conoscenza.

Si apprendeva in seguito che l’uomo era stato colto da malore mentre stava passeggiando lungo il Retrone. La temperatura rigida della notte lo aveva poi sorpreso portandolo in uno stato di ipotermia.

Il pensionato è ancora ricoverato al San Bortolo ma verrà presto dimesso ed affidato alle cure delle figlie.

Il Giornale di Vicenza