Pratiche onanistiche alla finestra: arrivano i Carabinieri. La moglie: “Cretino, ti avevo detto di smetterla”

In centro a Bologna. Denunciato dalla vicina di casa. La moglie: “Cretino, ti avevo detto di smetterla”

BOLOGNA. Da un po’ di tempo aveva preso l’abitudine di “affacciarsi alla finestra e masturbarsi in direzione dell’appartamento” di una vicina di casa, una giovane infermiera “impegnata, tra l’altro, in prima linea nell’emergenza coronavirus”.

E visto che non la smetteva, alla fine la ragazza si è rivolta ai carabinieri della stazione Bologna Iindipendenza, che hanno denunciato l’uomo, un indiano, per atti osceni.

 

La vicenda, fanno sapere i militari, è avvenuta in un condominio del centro. La vittima, quando tornava a casa “dopo un estenuante turno di lavoro, invece di rilassarsi era costretta ad assistere allo ‘spettacolo’ serale del vicino, che dopo essersi masturbato la salutava sorridendo, mandandole anche dei bacini con le mani”.

Alla vista dei carabinieri che si sono presentati davanti al portone di casa, l’uomo “ha ammesso le sue responsabilità alla presenza della moglie”, che evidentemente era al corrente di quanto faceva il marito. Infatti, concludono i militari, “dopo avergli dato del ‘cretino’, la donna l’ha rimproverato dicendogli “ti avevo detto di smetterla, ma tu non mi hai ascoltata*”.

 

fonte: repubblica.it