Coronavirus, muore dopo aver partorito: non ha mai potuto tenere fra le braccia suo figlio

È morta a causa del coronavirus senza aver preso mai tra le braccia il suo bambino appena nato. Un triste destino per Fozia Fozia Hanif, dipendente 29enne del tribunale di Birmingham. La giovane donna è morta in un reparto di terapia intensiva, dopo che le sue condizioni si erano aggravate. Era risultata positiva al Covid-19 sul finire della gravidanza. Il piccolo, Ayaan Hanif Ali, è nato il 2 aprile, a 31 settimane, con un parto cesareo. Fozia non ha mai potuto conoscerlo.

La donna, infatti, è morta solo sei giorni dopo e ha visto il bambino solo in foto. Poco prima, i medici avevano detto alla famiglia che non si sarebbe mai più ripresa e che il suo ventilatore polmonare doveva essere spento. “Era davvero felice, ha visto la foto del nostro bambino che gli infermieri hanno stampato per lei – ha detto suo marito Wajid Ali a ITV News – Stava trattenendo le lacrime e diceva: “guarda, è il nostro bambino. Torneremo a casa presto … è stata l’ultima volta che le ho parlato”.

Fozia potrebbe aver contratto il virus durante un controllo in ospedale, mentre il bambino è risultato negativo al tampone. È stato allontanato subito da lei per precauzione. Il destino, tuttavia, sembra essersi accanito su questa giovane mamma, che solo un anno fa aveva perso il suo primo figlio. “Ci siamo sostenuti a vicenda, fratelli, nipoti, tutti – ha dichiarato suo padre Nabil -. Era una piccola superstar nella nostra famiglia. Una fonte di ispirazione per tutti noi”.

fonte: leggo