Si separa dalla figlia malata di leucemia per paura di trasmetterle il coronavirus: l’abbraccio dopo 2 mesi

Dopo il lockdown può tornare ad abbracciare la sua bimba malata di tumore. La storia della piccola Mila ha fatto il giro del mondo dopo che la mamma, Lynda Sneddon, aveva immortalato la piccola di appena 4 anni che salutava dalla finestra il papà Scott che si era isolato per paura di poterle trasmettere il coronavirus, visto che doveva continuare a lavorare.

Mila sta combattendo la battaglia contro la leucemia ed è quindi considerabile uno dei soggetti più a rischio in questa pandemia. Il papà ha quindi deciso di allontanarsi dalla casa a Falkirk, in Scozia, seppur ogni giorno passasse davanti alla finestra per salutare la sua famiglia in attesa di poterla riabbracciare. Dopo due mesi, finalmente quel giorno è arrivato e la mamma della piccola ha immortalato il momento pubblicando il video su Twitter.

Anche se l’emergenza non si è ancora conclusa, Scott non ce la faceva più a stare lontano dalla sua bambina così, come riporta Leggo, ha chiesto le ferie al suo datore di lavoro, ha trascorso due settimane in isolamento e quando è stato sicuro di non poter più essere contagioso, ha chiamato la figlia dicendole che stava per tornare da lei. L’emozione della piccola Mila era palpabile, così come quella di suo padre, che dopo tante settimane di sacrifici e distanza è riuscito a stringerla nuovamente tra le sue braccia.