Sfregiò l’ex fidanzato con l’acido: ha scontato la pena ed è libera

Da metà Maggio Elena Perotti è libera, dopo aver scontato due pene a 8 anni e un anno e mezzo per aver sfregiato l’ex fidanzato William Pezzulo e per stalking nei suoi confronti. A riportarlo è QuiBrescia e il quotidiano Il Giorno.

Elena Perotti è la donna che nel 2012 , con un complice ha sfregiato con l’acido l’ex fidanzato William Pezzulo, barista di Travagliato, rendendolo invalido al 100 percento. Il complice Dario Belleri era stato invece condannato a 10 anni.

Dopo aver scontato diversi anni in carcere, Elena Perotti era stata posta ai domiciliari per motivi di salute.

In carcere la donna si è laureata in Tutela dei beni culturali, per poi iscriversi ad Economia e Commercio.

L’ultima volta che ha parlato, spiega il quotidiano Il Giorno in un articolo, si era detta “una donna nuova”, volendo chiedere perdono alla sua vittima, William Pezzulo, che però porterà per sempre i segni di quanto lei gli ha fatto e che oggi è invalido al 100% e non può condurre una vita normale.

Quasi cieco, William vive oggi con la madre e il padre. Al ragazzo spettava un risarcimento di oltre un milione di Euro, ma fino al 2019 (periodo in cui si trovano le ultime notizie), il risarcimento è stato solo sulla carta,

“del milione e 200 mila euro che mi avrebbe dovuto dare non ho avuto nulla – aveva raccontato il giovane in un video pubblicato su Fb – e non ho potuto pagare l’avvocato. I pochi soldi che ho li ho spesi per le cure”.