Napoli. Controlli della polizia: agenti accerchiati. Contusioni e auto di servizio danneggiate

Attimi di tensione a Napoli in piazza Bellini durante unʼoperazione di controllo

Controllo da parte delle Forze dell’Ordine a Napoli sono state la scusa per montare polemiche e forti momenti di forte tensione nella città partenopea. Succede una delle zone della movida.

Secondo la Questura gli agenti “sono stati insultati, accerchiati e minacciati” nel corso dell’identificazione di alcune persone.

Gli agenti hanno riportato contusioni e le auto di servizio sono state danneggiate. Disordini anche in piazza San Domenico.

Secondo Alessandro Giuliano, questore di Napoli “gli operatori delle Volanti hanno gestito la situazione con equilibrio, a fronte di un inaccettabile comportamento aggressivo e minaccioso di decine di persone. Verranno svolte indagini per individuare i responsabili di queste condotte”.

La polizia è intervenuta anche in piazza San Domenico Maggiore, dove numerosi cittadini hanno dato vita a disordini. I presenti hanno inoltre fatto esplodere diversi petardi e utilizzato fumogeni.

Di altra opinione gli attivisti del centro “Mezzocannone occupato”: “Tre nostri attivisti sono stati bloccati ingiustificatamente a Piazza Bellini.  Chiediamo a tutte e tutti di raggiungerci fuori la Questura per dire basta a qualsiasi forma di abuso in divisa”.