Militare si finge poliziotto cercando di ottenere soldi, finisce a processo

Un appartenente all’Aeronautica Militare e due fratelli a processo per tentata estorsione.

Il militare è imputato anche di false dichiarazioni sulla sua identità: si è spacciato per agente della digos. Tutti quanti rinviati a giudizio per aver tentato di indurre a saldare di tasca sua un presunto (e inesistente) debito di 150mila euro ad una signora. La donna però, insospettita, andò dai carabinieri.

L’episodio lo scorso Gennaio nei confronti di una imprenditrice di Ostellato, in provincia di Ferrara.

All’arrivo dei Carabinieri, il militare si era qualificato come poliziotto mostrando una placca metallica contraffatta: mossa poco accorta, dal momento che vi era anche l’intestazione del ministero della Difesa al posto di quello dell’Interno.

Arrestati nella flagranza del reato di tentata estorsione in concorso ed il militare anche per sostituzione di persona, falsa attestazione o dichiarazione e infine per possesso di segni e distintivi contraffatti per aver simulato le qualità di appartenente a una forza di polizia, avendo appunto mostrato un distintivo falso.