Morto Paul Kantner, co-fondatore dei Jefferson Airplane ed eroe di Woodstock

La band fu originariamente fondata da Marty Balin a San Francisco durante l’estate del 1965; del gruppo facevano parte anche Jack Casady, Jorma Kaukonen, la cantante Grace Slick e Spencer Dryden. Kantner ne divenne presto l’anima e guidò la transizione del gruppo fino ai successivi Jefferson Starship. Con gli Airplane, Kantner realizzò brani entrati nella storia del rock come ‘Somebody to love’ e ‘White rabbit’, la cui esecuzione dal vivo al mattino presto fu uno dei momenti più intensi del concerto di Woodstock nell’agosto del 1969. Da una relazione con la cantante del gruppo, Grace Slick, Kantner ebbe una figlia, la cui nascita ispirò “A Child Is Coming, altro sucsesso della band che in carriera ha venduto milioni di dischi.

Da “Surrealistic pillow” a “Volunteers” e “Crown of creation”, con i loro album gli Airplane hanno lasciato il segno sugli anni del movimento hippie, affermandosi come il primo gruppo rock di contro-cultura sulla scena californiana. Anche per questo a Woodstock la band avrebbe dovuto suonare il sabato sera, ma il concerto,

nel suo totale, fantastico caos, si trascinò ben oltre i tempi previsti, e loro cominciarono a suonare domenica mattina intorno alle 8. Nonostante il ritardo e l’ora, furono accolti dall’ovazione delle migliaia di giovani che avevano trascorso la notte in attesa intorno al palco.

Fonte: Repubblica
29/1/2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche