Condividi

olive corpoforestaleLATINA – L’operazione “olive verniciate” smaschera una pratica fraudolenta che invoglia il consumo delle olive da tavola. I risultati delle principali indagini del Corpo forestale dello Stato sulla sicurezza agroalimentare grazie all’utilizzo di sofisticate tecniche investigative.

leggi anche  olive “verniciate”: i consigli del Corpo Forestale )

Oltre 80 tonnellate di olive sequestrate per assenza di etichettatura, scadute o in cattivo stato di conservazione, 2 le persone denunciate. Questo il risultato dell’operazione “Olive Verniciate” svolta dal Nucleo Agroalimentare del Comando Provinciale del Corpo forestale dello Stato di Latina – guidato dal dottor Giuseppe Persi – nel corso di  una campagna straordinaria di controlli sulle olive verdi da tavola che ha portato al controllo di varie aziende operanti in provincia.

Sono stati effettuati diversi campionamenti nelle aziende e nei punti vendita dove erano state destinati i prodotti alterati. I presunti responsabili dovranno rispondere di impiego fraudolento di additivi non consentiti, vendita di alimenti non genuini come genuini, detenzione per il commercio, in modo doloso, di sostanze destinate all’alimentazione pericolose per la salute pubblica. Sono state inoltre elevate sanzioni amministrative per un importo di diverse migliaia di euro.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteSiria: due ospedali colpiti da raid aerei nel nord, oltre 50 morti
Prossimo articoloScomparsa. L’annuncio della madre: "trovata e sta bene"