Condividi

30c2becfe1d1de0a910f6a706700c54f-kl9H-U43160360663161Y8E-1224x916@Corriere-Web-Sezioni-593x443È morto a 91 anni George Kennedy, star sia del piccolo che del grande schermo e premio Oscar, nel 1968, come miglior attore non protagonista per la sua interpretazione in «Nick mano fredda» accanto a Paul Newman. Secondo quanto riportano i media Usa, la salute di Kennedy era peggiorata dopo la morte della moglie scomparsa un anno fa.

La carriera e l’Oscar

Nato a New York nel 1925, Geoge Kennedy debuttò sul grande schermo nel 1960 nel film «Spartacus» di Stanley Kubrick dove interpretò i panni di un soldato ribelle. Nel 1963 conquista la notorietà recitando, a fianco di Cary Grant e Audrey Hepburn, nel film mistery (campione d’incassi) «Sciarada». Sempre negli anni ‘60, uno dei generi più interpretati da Kennedy tra piccolo e grande schermo è il western con ruoli in «Le pistole dei magnifici sette», «I 4 figli di Katie Elder», «La donna del West» e in svariate serie tv come «La grande vallata», «Maverick», «Bonanza». E poi nel film di guerra «Quella sporca dozzina» e in «Nick Mano fredda» che sancirà il successo dell’attore con un Oscar.

La notorietà

Negli anni ‘70 Kennedy diventa uno dei volti noti del filone «catastrofico» interpretando i 4 film della serie «Airport» e un ruolo in «Terremoto». La notorietà arriva anche dall’interpretazione di Ed, il collega ed amico di Leslie Nielsen nei tre film della serie «Una pallottola spuntata». Nella sua carriera ha preso parte a molte serie tv, tra cui «Dalla»s dal 1988 al 1991 (nel ruolo di Carter McKay . Nel 2003 ha recitato nella soap opera «Febbre d’amore», nella parte di Albert.

Fonte: Il Corriere
1/3/2016

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedentePolizia dimenticata, digiuno da 40 giorni
Prossimo articoloALLARME METEO: In arrivo tempeste di neve