Condividi

di pietraCominciato il processo nei confronti di un camionista moldavo, S. N., accusato di lesioni colpose e omicidio colposo. L’uomo era l’autista del camion parcheggiato in prossimità di una curva, al polo logistico di Castello. La gazzella del Radiomobile si schiantò contro il tir“

Saranno quattro i periti che dovranno far luce sul tragico incidente che costò la vita a un carabiniere nel settembre del 2014 a Castelsangiovanni. E’ cominciato nella mattinata del 1 marzo il processo nei confronti di un camionista moldavo, S. N., accusato di lesioni colpose e omicidio colposo. L’uomo era l’autista del camion parcheggiato in prossimità di una curva, al polo logistico di Castello. Contro il suo Tir si schiantò la Gazzella dei carabinieri, impegnata nell’inseguimento di un’auto di malviventi che stava fuggendo a tutta velocità Nello schianto, purtroppo, perse la vita il carabiniere Luca Di Pietra, mentre il suo collega rimase gravemente ferito.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedente17enne travolto dal treno: si ipotizza un gioco pericoloso
Prossimo articoloDONNA STUPRATA NEL CENTRO RICHIEDENTI ASILO