Condividi

La notizia del piccolo floridiano soccorso e con ogni probabilità salvato da un carabiniere libero dal servizio è stata una delle più lette e condivise delle ultime ore.
Un interesse giustificato dal tema e dalla tenera età del protagonista che, nel frattempo, è anche stato dimesso dall’ospedale di Siracusa, dove era stato ricoverato dopo l’intervento del militare.

Lui è Antonino Giuffrida, in servizio presso la stazione di Ferla. Accompagnato dal capitano Rossella Capuano, a capo della Compagnia di Augusta, ha raccontato su FM Italia ed FM Italia quella particolare esperienza che gli è valso l’appellativo di “angelo in divisa”: così ha detto la mamma del bimbo. (siracusaoggi)

DA LA SICILIA : Un carabiniere della stazione di Ferla ha salvato un bambino di 2 anni che a Floridia, ha perso coscienza dopo una crisi convulsiva scaturita probabilmente da un importante stato febbrile. Il militare, libero dal servizio, mentre stava percorrendo a bordo della propria autovettura il centro di Floridia stava transitando in via Fratelli Amato, quando è stato attirato dalle urla disperate della madre che, in preda al panico, chiedeva aiuto ai passanti nell’attesa che arrivasse il marito, immediatamente avvertito, per precipitarsi al pronto soccorso.

Nell’attesa, una folla di persone circondavano la donna senza riuscire ad aiutarla ma, sentite le urla e notata la calca di gente il carabiniere ha subito effettuato le manovre di primo soccorso B.L.S. (basic life support) volte anzitutto a posizionare il bimbo in modo sicuro al fine di evitarne il soffocamento. Nel frattempo è giunto il padre del bimbo che su indicazione del militare ha continuato a mantenerlo nella posizione di sicurezza mentre il Carabiniere ha contatto con il 112 la Centrale Operativa dei Carabinieri di Siracusa chiedendo l’ausilio di un’ambulanza. Il mezzo di soccorso è giunto in pochi minuti e ha trasportato il piccolo, che nel frattempo aveva ripreso a respirare regolarmente, nel Reparto di Pediatria dell’Ospedale “Umberto I” di Siracusa per le cure del caso. L’intervento tempestivo del Carabiniere è stato di vitale importanza perché infatti ha consentito di scongiurare il peggio ponendo il piccolino fuori pericolo di vita.

Il bimbo ora sta decisamente meglio ed è ancora in osservazione presso l’ospedale dove il Comandante della Compagnia Carabinieri di Augusta, Capitano Rossella Capuano, si è recata per far visita all’intera famiglia.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteUccide la moglie e bimbi piccoli. Ai giudici: "Avevo pensato di divorziare, poi quel giorno mi è venuto un raptus.."
Prossimo articoloNomade tenta di investire agenti, Far West nel campo rom