Vendono droga ai ragazzini: 316 anni di carcere

Il processo si è concluso con la condanna di 28 imputati. Ne vengono fuori 316 anni e sei mesi di reclusione. Fermato il braccio operativo del clan Contini nel settore droga. Il clan è quello che in città ha interessi che spaziano dal narcotraffico alle estorsioni, dalle aziende alla politica. Dal suo quartier generale al Vasto-Arenaccia avrebbe esteso i propri orizzonti grazie a complicità con insospettabili.

Il processo che si è concluso ieri riguarda un imponente traffico di droga. La pena più severa – 20 anni di carcere – è stata decisa per personaggi del calibro di ettore Bosti e Vincenzo Tolomelli senior, e per Antonio Aieta, Antonio Cristiano, Antonio Grasso, Antonio Muscerino.

L’elenco prosegue QUI



Potrebbero interessarti anche