Tenta il colpo, ma qualche cosa va storto: il ladro resta a testa in giù

Tenta il colpo, ma qualche cosa va storto: il ladro resta a testa in giù
Era quasi fatta. Peccato che non aveva fatto i conti con il rischio che, durante la fuga, i pantoloni potessero rimanere impigliati nella ringhiera. E così il ladro, appeso a testa in giù, è stato “beccato” da un testimone che ha prontamente scattato una foto per condividerla sui social. Oltre al danno (e all’umiliazione), dunque, anche la beffa.

Il ladro in questione, di cui non sono ancora state rese note le generalità, ha avuto la cattiva idea di indossare pantaloni larghi nel giorno del “colpaccio” alla Miles Elementary School di Tucson, in Arizona (Usa). Complice probabilmente anche il panico: pare che qualcuno l’avesse visto, per cui la fuga del Nostro sarebbe stata molto concitata. E così, al momento di saltare l’ultimo ostacolo, i suoi piani sono naufragati.

La foto del tizio intrappolato è stata scattata dal testimone oculare Jesse Sensibar e subito postata su Facebook, accompanata da questo commento: “Una ragione in più per non saltare recinzioni con i pantaloni larghi. Questa mattina ho visto questo amico appeso al cancello della Miles School. Stavo andando ad aiutarlo quando è arrivata la Polizia a sirene spiegate. Non so come sia andata a finire, ma non credo bene. Un quarto d’ora dopo sono ripassato lì davanti e ho visto che era seduto sul sedile posteriore. Ha sorriso all’obiettivo”.

direttanews

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche