Condividi

Primo esame al Consiglio dei ministri per il decreto legislativo che introduce la nuova misura per contrastare la povertà: funzionerà con una Carta Rei, sui cui verranno caricati 450 euro al mese

Il reddito d’inclusione arriva al primo esame al Consiglio dei ministri. Il decreto legislativo che introduce questa nuova misura di “contrasto alla povertà” sarà all’ordine del giorno del Cdm. Si tratta di un decreto che segue il Memorandum d’intesa firmato ad aprile dal premier Paolo Gentiloni e attua la delega approvata a marzo.

Tale misura, definita appunto reddito d’inclusione interessa ben 400mila famiglie, per un totale di circa 1,8 milioni di persone, e sostituisce il Sia, il Sostegno all’inclusione attiva e anche l’Asdi, l’Assegno di disoccupazione, destinato a sparire dall’inizio del 2018.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIncidente in pista per Max Biaggi: trasportato con l'elicottero in codice rosso
Prossimo articoloTir in fiamme sulla A4 all'altezza di Trieste Lisert: autostrada chiusa e traffico in tilt