Si sbottona i pantaloni e si struscia contro una 14enne

Milano – Si è sbottonato i pantaloni e si è strusciato contro una ragazzina di 14 anni che stava andando a scuola utilizzando la metropolitana.

Protagonista dell’ignobile gesto un uomo di 65 anni, italiano e residente a Milano. L’episodio, riportato da “Milanotoday”, è avvenuto lunedì mattina su un treno della metro rossa milanese, la M1, tra le fermate Pagano e Amendola, nella zona Ovest della città.

L’uomo si è appoggiato più volte alla giovane approfittando della calca: si è poi sbottonato i pantaloni e ha mimato un atto sessuale.

La scena è stata notata da due poliziotti in borghese che erano a bordo del convoglio della metro: a immortalare tutto l’episodio anche le telecamere di sicurezza della metropolitana, che hanno incastrato il responsabile.

Quando il treno si è fermato alla stazione Amendola il 65enne è stato arrestato dai due agenti. Adesso l’uomo, di professione operaio e incensurato, dovrà rispondere del reato di violenza sessuale.

fonte

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche