Condividi

Ci sono alcune tradizioni che non si perdono col passare degli anni. Invece si tramandano per generazioni.

Dare un oggetto speciale della vostra nonna alla vostra figlia, lei a sua figlia e così via, cantare una canzone particolare ogni compleanno, mangiare tutti insieme la lasagna il giorno dopo Natale o dipingere le facciate delle case del villaggio.

Sì, si tratta di una nonna di 90 anni che ha ereditato una tradizione così bella che rende il popolo in cui vive più felice grazie ai colori e l’aspetto primaverile che lei riesce a creare nel loro villaggio.

Anezca Kasparkova abita neella Repubblica Ceca in un piccolo villaggio chiamato Louka. La maggior parte del suo tempo, la nonna si dedica a dipingere le case con bellissimi fiori azzurri sopra le pareti bianche. Prima di lei una donna chiamata Manakova faceva lo stesso, ma dopo la sua morte, Anezca ha deciso di continuare con il suo bel lavoro. Anche se può essere un lavoro molto pericoloso per una donna della sua età, per lei non ci sono motivi per smettere di fare ciò che piace a lei, soprattutto se l’attività può rendere migliore proprio un intero villaggio.

Leggi anche:  “Cerchiamo case per accogliere i profughi, obbligatoria la tv satellitare”: il bando del Comune fa discutere

Prima di cominciare a dipingere lei lavorava come contadina, ma durante il pensionamento ha trovato il tempo da dedicare al suo hobby. Le sue mani sono fragili e a volte lei deve salire le scale per raggiungere la cima delle case, ma per lei è un’attività che l’ha aiuta ad aiutare il resto del mondo: “Sto facendo quello che mi piace”.

La stagione d’inverno è quella più difficile visto che le giornate sono molto fredde per una donna della sua età, ma non appena è arrivata la primavera lei è anche pronta per continuare a lavorare con disegni intricati di blu oltremare. I disegni non sono mai pensati da lei in precedenza, invece lei dipinge ciò che sente al momento.

Leggi anche:  Maltempo Sicilia, continua l'allerta: alberi caduti a Palermo, case evacuate

In Polonia c’è un altro villaggio chiamato Zalipie in cui le case sono piene di fiori dipinti sulle pareti, e il villaggio di Louka è molto simile a quello polacco.

Decisamente, l’età non deve essere un ostacolo per fare le cose che ci piacciono e se avete qualche dubbio, potete andare a vedere il lavoro che fa Anezca tutti i giorni!

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEspulso il detenuto che aggredì i poliziotti per non rientrare in cella: inneggiava all'ISIS
Prossimo articoloMelfi, bimba di 2 anni muore dopo vaccino esavalente: si indaga sulle cause