Condividi

Una donna in laguna salvata da un poliziotto delle Volanti di Venezia che si è tuffato per salvarla, è questa la storia che ci racconta oggi il gazzettino, vissuta dalla polizia veneziana poco dopo la mezzanotte. Tutto è successo sul ponte della Libertà dove come spiega il quotidiano, era stata segnalata la presenza di una persona in stato di alterazione la quale tentava pericolosamente di fermare le auto in transito. Immediato l’intervento della pattuglia, che ha subito cercato di tranquillizzare la donna e portarla in sicurezza.

La donna appena visto gli agenti avvrebbe scavalcato il muretto di delimitazione della linea ferroviaria per mettersi a correre lungo i binari. Gli agenti si sarebbero quindi messi immediatamente all’inseguimento al fine di evitare conseguenze drammatiche, poi il tuffo nella notte gelida. E’ stato allora che uno dei poliziotti intervenuti, senza pensarci due volte, si è tuffato riuscendo a trarre in salvo la donna. La signora, risultata poi una ragazza 37enne di origini rumene, stremata e in stato di ipotermia, è stata subito trasportata presso l’Ospedale “All’Angelo” di Mestre, dove è stata curata. Non è in pericolo di vita.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteQuindicenne ruba quattro felpe al negozio, "preso a schiaffi dai genitori"
Prossimo articoloAmbulante si avvicina a Salvini: "qui non puoi stare". Polemiche degli oppositori