Nicola Gratteri: “Abbiamo la migliore Polizia Giudiziaria al mondo, un Carabiniere chiamato la vigilia di Natale corre a compiere il proprio dovere”

“Abbiamo la migliore Polizia Giudiziaria al mondo, se un Carabiniere viene chiamato la vigilia di Natale, lascia la forchetta e corre a compiere il proprio dovere, all’estero ho visto interrompere pedinamenti importanti perchè era finito il turno di un particolare giorno […..] il merito del successo di ogni operazione è esclusivamente di Poliziotti e Carabinieri”

«In Italia non si sono finora verificati attentati terroristici perché c’è la cultura del controllo del territorio. Infatti  da noi opera probabilmente la migliore polizia giudiziaria del mondo».

È quanto ha sostenuto il procuratore della Repubblica di Catanzaro Nicola Gratteri presentando in una vecchia intervista che oggi, più che mai vogliamo ricordare.

L’affermazione, durante, la presentazione del suo libro: “Padrini e Padroni. Come la ‘ndrangheta è diventata classe dirigente”.

«La riforma della giustizia – ha affermato Gratteri – e quella della scuola sono le più importanti e dovrebbero andare a braccetto».

«L’assistenzialismo è  stato il più grande crimine compiuto contro il Sud poiché ha alimentato direttamente e indirettamente le mafie. Per combattere la criminalità occorre prima di tutto capirla per contrastarla nei suoi falsi miti per poterne comprendere la terribile pericolosità. C’è tanto da fare sul piano culturale – ha detto, spiegando la sua intensa opera di divulgazione della conoscenza della “malapianta” criminale – È un’attività faticosa, ma indispensabile per scuotere le coscienze. Non è vero che i calabresi siano omertosi: molto spesso non hanno nessuno con cui parlare».

 

L’INTERVISTA SU YOUTUBE

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche