Abusata e buttata dalla finestra a sei anni, la storia della ‘piccola Fortuna’

Abusata e uccisa a sei anni nella città dei mostri, la storia della ‘piccola Fortuna’

Il 24 giugno 2014, Fortuna Loffredo muore scaraventata dall’ottavo piano delle palazzine popolari del rione ‘Parco verde’ di Caivano. Il suo omicidio ha aperto alla società le porte di un mondo spaventoso di abusi, brutalità e orrore, un mondo che nonostante il martirio della piccola, resta ancora oggi uguale.

Due giorni dopo l’arrivo dell’estate, le scuole sono chiuse, i bambini sono a casa ad ammazzarsi di noia. Lungo, lungo, come un giorno senza pane, è il periodo che va da giugno a settembre, quando alla prospettiva di far niente tutto il giorno, l’odiosa classe sembra quasi mancare. A Caivano, estrema provincia di Napoli, fa caldo, caldissimo, il sole si mangia l’asfalto delle strade, la luce accecante ricopre i palazzi a due piani del centro, le vecchie masserie a corte.