Consultazioni, c’è accordo sul premier. Zingaretti: “Ok a premier indicato da M5s”

Il Pd sblocca la premiership di Conte ma vuole un esecutivo politico e che non sia la “staffetta” del precedente. La palla passa a Di Maio.

Ore decisive, dopo l’ennesima frenata della mattina che fa tornare in bilico l’intesa per un governo giallo-rosso, per il futuro della legislatura.

Zingaretti accetta il nome di Giuseppe Conte per la premiership ma, ai microfoni dopo le consultazioni al Colle, chiede un governo politico di svolta e che non sia la staffetta del precedente.

Ora tocca ai rappresentanti di Forza Italia, Lega e infine M5s.

Presto nuovi aggiornamenti