Carabiniere ucciso, le accuse al collega Varriale: “investigazione fondata su una persona che ha mentito”

Nuova mossa degli avvocati che assistono l’americano accusato dell’omicidio di Mario Cerciello Rega a Roma a fine luglio, Finnegan Lee Elder: i legali hanno ritirato la richiesta di scarcerazione.

“Ci sono investigazioni in corso. Il quadro generale manca di elementi, che non consentono un completo esercizio della difesa”.

La dinamica dei fatti, si spiega “finora è fondata su una persona che ha mentito”, in riferimento al collega di Mario Cerciello Rega, Andrea Varriale.

Il legale ha spiegato che “la dinamica dei fatti finora è fondata su una persona che ha mentito, su persone di dubbia reputazione e su testi ‘ballerini’. Stiamo lavorando sul caso per poter chiarire i passaggi fondamentali e quindi preferiamo attendere”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche