Condividi

Acqua contaminata da tricloroetilene. Il Ministero della salute richiama quella commercializzata dal marchio Fonte Itala.

All’interno infatti è stata trovata una sostanza, il tricloroetilene, in quantità superiori a quelle consentite dalla legge.

Il Ministero della Salute ha segnalato il richiamo di alcuni lotti di Acqua Minerale Naturale Fonte Itala nei tipi effervescente, chiarissima e frizzante.

 

 

I lotti interessati, prodotti nello stabilimento di contrada La Francesca, Atella (Potenza),

sono: L110918, L120918, L130918 e L150918 con data di scadenza 09/2019.

Leggi anche:  VIDEO: APERTURA DI UNA DIGA.

L’acqua è venduta in bottiglie di PET da 1,5 litri ed è stata ritirata per la presenza di tricloroetilene oltre i limiti di legge.

Si raccomanda i consumatori di non bere l’acqua dei lotti segnalati

Spiega greenme: Normalmente, il tricloroetilene viene rapidamente assorbito attraverso il tratto gastrointestinale.

Attraverso la circolazione sanguigna, passa anche nei tessuti e si concentra soprattutto nel fegato, nel rene, nel sistema nervoso centrale e nei tessuti adiposi.

 

 

Il composto viene eliminato dal corpo principalmente attraverso l’aria espirata o come metaboliti attraverso le urine ma ad alte concentrazioni esso può causare

depressione del sistema nervoso centrale, mentre concentrazioni più basse danneggiano il fegato ed i reni.

Articolo precedenteMeteo: addio alle maniche corte, da Lunedì maglioni, freddo e anche neve, ecco perchè e dove
Prossimo articoloMangia un panino e ha una reazione allergica, morta una 15enne