Addio a Laga, cane eroe di Amatrice: trovò i corpi dei suoi padroni scavando tra le macerie

“Ciao Laga. Un addio. È tramontato il sogno. Chiudo l’orizzonte, ti bacio e vado via.” E’ con queste parole che Carlo, padrone di Laga, ha voluto salutare la sua compagna a 4 zampe, scomparsa troppo presto.

Laga aveva salvato tante vite nel terremoto di Amatrice

era stata lei a trovare due corpi senza vita dei figli del suo padrone Carlo Grossi, infermiere del 118 e e conduttore dell’unità cinofila nell’associazione nazionale Carabinieri, durante le operazioni di soccorso all’emergenza del terremoto del 24 agosto 2016 nel Reatino.

Oggi Carlo perde anche lei, sua terza figlia in tutto e per tutto.

Sono tantissime le foto pubblicate sui social che immortalano Laga, bellissima femmina di Pastore Tedesco, in diversi momenti della sua vita, durante gli addestramenti, durane il gioco, l’impegno ad Amatrice.

Non solo Carlo, ma un po’ noi tutti oggi abbiamo perso una stella. Ciao Laga…

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche