Addio ai VIRUS INTESTINALI e ai PARASSITI. LA SCOPERTA: BASTA BERE UN BICCHIERE DI QUESTO E RISOLVI TUTTO! ECCO DI COSA SI TRATTA

Vi sono altre 3 erbe che se utilizzate assieme in un unico trattamento, possono eliminare i parassiti:
1 – Il mallo della Noce nera (mallo verde è una parte dell’albero della Noce nera)
Tintura di mallo di Noce nera (*), un estratto alcolico di mallo verde (per chi non tollera l’alcol, la stessa ricetta a base di acqua).
2 – L’Assenzio, in capsule (Artemisia absynthium – foglie prese dal cespuglio di Artemisia) – queste due erbe agiscono sui parassiti adulti (vermi) e quelli in accrescimento; è possibile utilizzare le capsule o la polvere dell’erba come per il mallo verde; l’Assenzio è conosciuto fin all’antichità ed è menzionato anche nella Bibbia.
3 – I Chiodi di Garofano in capsule (parti dell’albero del Garofano) agisce sulle uova; occorrono 100 capsule con le erbe micronizzate per la cura completa.
Se non si usa il rimedio tri-erbe con capsule, occorre impastare la polvere delle erbe, con del miele per poter ingerire il tutto.
E’ possibile utilizzare anche il metodo Zapper che consiste in un apparecchiatura elettronica per aiutare il deparassitaggio.

Il Protocollo delle Erbe contro i parassiti è altamente efficace, però alle volte può rendersi necessario procedere anche con l’ausilio di una apparecchiatura elettronica.
Si può costruire una piccola apparecchiatura per uccidere elettronicamente i parassiti o acquistarla.

La dott.essa Clarck nei suoi libri, consiglia un tipo di protocollo per l’uso dello Zapper:

“Questa apparecchiatura è alimentata da una batteria di 9 volt. Durante l’uso qualche persona può avvertire un piccolo formicolio, altre non avvertono nulla. Dopo 7 minuti sospendere per 20-40 minuti.

Durante questo periodo i virus e i batteri fuoriescono dai parassiti morti; una seconda applicazione e poi si sospende per un’altra pausa di 20 – 40 minuti. Infine ripete una terza volta.
Si applica 3 volte al giorno lo Zapper, fino a quando si sta bene”.
In questo modo si uccidono, batteri e parassiti. “I pochi rimasti sono localizzati nei calcoli biliari o renali o negli ascessi o nel contenuto intestinale. L’aumento del voltaggio non aiuta. Li può raggiungere soltanto una dose di 2 cucchiaini da tè di Tintura extra forte di mallo di Noce nera”.

5 – L’ornitina, questa sostanza assunta alla sera prima di dormire, migliora la ricetta, nei casi di insonnia ed assumendo anche l’arginina al mattino si può ovviare al problema aiutando il cervello a rendere inoffensiva l’ammoniaca che alle volte puo’ arrivare fino ad esso.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche