Condividi

Ancora un po’ d’attesa (per fortuna) per l’ora solare 2018.

In pratica, quando scoccheranno le 3 del mattino, in realtà saranno le 2.

Si guadagna un’ora di sonno, insomma. Una misura, come si sa, nata per economizzare l’utilizzo di risorse energetiche, che tuttavia appare per molti versi ormai anacronistica,

tanto che anche l’Unione europea sta valutando la sua abolizione definitiva.

A fine agosto 2018 la Commissione europea ha rilanciato l’idea di abolire il cambio dell’ora due volte l’anno, in seguito alla consultazione con diversi milioni di cittadini europei.

Leggi anche:  Torna l’ora solare: lancette avanti o indietro? La data, tutte le info e consigli utili

A differenza di quanto emerso in un primo momento, ogni singolo Stato potrà però decidere se adottare l’ora solare o l’ora legale, anche se il presidente Juncker ha detto che in futuro “dovrà essere l’ora estiva a divenire la regola”

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteForze dell'ordine, c'è la conferma di Salvini: via a 10mila assunzioni
Prossimo articoloIl viceprefetto Giorgio De Francesco schiacciato e ucciso da un pullman nel centro di Roma

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.