Condividi

Un gruppo di venditori abusivi ha accerchiato alcuni agenti della polizia municipale che cercavano di arrestare un senegalese per resistenza.

L’episodio al Porto Antico: gli agenti della municipale hanno sequestrato numerosi capi di abbigliamento e mercanzia contraffatta

Alcuni agenti della polizia municipale sono stati accerchiati da un gruppo di stranieri nel corso di un’operazione volta al contrasto del commercio abusivo al Porto Antico: il gruppo di persone è intervenuto in solidarietà a un commerciante abusivo, che è stato arrestato per resistenza a pubblico ufficiale.

Gli uomini della polizia locale si sono avvicinati a tre venditori che avevano piazzato la merce contraffatta su alcune lenzuola davanti al Galeone. Due sono scappati abbandonando la merce, il terzo è stato raggiunto quando ha cercato di recuperarla.

Il venditore ha dato un pugno a un agente e nel frattempo sono arrivati altri 15 venditori che hanno accerchiato gli agenti. All’arrivo delle altre pattuglie sono fuggiti tutti tranne due che sono stati denunciati.

In casa di uno di loro, gli agenti hanno trovato oltre a etichette per la contraffazione della merce, 475 euro in contanti e 20 euro falsi. 127 i pezzi sequestrati dal reparto.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteMeglio il carcere che stare a casa con mia moglie: va dai poliziotti per essere riportato in prigione
Prossimo articoloUbriaco in bicicletta di notte, rischia multa da 8mila euro

Nessun commento

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.