Polizia
Condividi

Era salito a bordo di un autobus di linea alla Stazione. Ma fin da subito un cittadino ivoriano del 94, aveva dimostrato indole aggressiva allorché aveva preso a pugni la porta dell’autobus affinché il conducente, che aveva già avviato il mezzo, si fermasse per lasciarlo salire. Una volta a bordo, non aveva smesso di fissare l’autista con aria provocatoria fino a perdere il controllo e passare alle vie di fatto. Avvicinatosi al divisorio che separa la seduta del conducente, aveva iniziato ad inveire contro l’autista, riuscendo ad aprire lo sportello di vetro trasparente e aggredendo l’uomo. Senza apparente motivo, lo straniero prendeva a pugni e calci il malcapitato che, con estrema difficoltà, riusciva ad opporre una minima resistenza e, fatto scendere l’ivoriano, riusciva a chiedere l’intervento del 113.

I poliziotti, messisi sulle tracce dell’aggressore, lo rintracciavano ad un’altra fermata del bus nelle vicinanze del parco Mendez e lo accompagnavano in Questura per gli accertamenti del caso. Compiutamente identificato, il giovane risultava titolare di carta di soggiorno a tempo indeterminato e con a carico pregiudizi di polizia per minacce. Per lui è scattata la denuncia per lesioni, resistenza ed interruzione di pubblico servizio.

Roma, 29 gennaio 2017

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteEvade dalla detenzione domiciliare ma rimane coinvolto in un incidente stradale
Prossimo articoloERA RICERCATO, ARRESTATO DALLA POLIZIA DI STATO