Condividi

Lo avevano fermato per un normale controllo, ma un ventenne nigeriano ha reagito come una furia. Arrestato dai carabinieri, è già libero.

L’episodio si è verificato la scorsa domenica, in pieno pomeriggio, protagonista un giovane nigeriano risultato in seguito ai controlli incensurato. Il giovane però, 21 anni appena, era sotto effetto di alcolici. Quando i Carabinieri sono intervenuti, il ragazzo stava discutendo piuttosto animatamente con un’altra persona.

Alla richiesta di esibire i documenti – spiega il quotidiano Il Giornale – uno dei due litiganti ha acconsentito senza problemi mentre il nigeriano ha reagito in maniera violenta. Il giovane, infatti, nel tentativo di divincolarsi ha prima sferrato due pugni in faccia a un carabiniere e poi ha morso violentemente il collega.

I militari del Nucleo radiomobile, giunti sul posto immediatamente, hanno individuato e fermato i contendenti.

Il giudice ha rimesso in libertà il giovane nigeriano con l’obbligo di firma in attesa del processo che si celebrerà nei primi giorni di marzo. I due uomini dell’Arma feriti dall’immigrato nel corso della colluttazione, invece, sono stati medicati con i medici che hanno giudicato le loro lesioni guaribili in 7 e 30 giorni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteColpo storico della Guardia di Finanza: trovati 644 chili di cocaina, valgono oltre 130 milioni di euro
Prossimo articoloTroppo veloce nell'inseguimento dei ladri: poliziotto condannato per eccesso di velocità