Aggredito alle spalle a colpi di machete, arrestati 4 nigeriani

Sono quattro i cittadini nigeriani, tutti irregolari sul territorio italiano, arrestati dai carabinieri di Parma. Si tratta di Igene Henry (27 anni), Momodu Owolabi (21 anni); Okoafuda Elvis (36 anni) e Okoida Kevin (36 anni)

Parma – Sono finiti in manette su mandato dalla procura della repubblica poichè sospettati di essere gli autori della rapina avvenuta nel Maggio 2018 ai danni di un connazionale, proprietario di un’attività commerciale.

Ma non solo. Nel corso della stessa indagine sono stati raccolti indizi circa una grave aggressione avvenuta nel Luglio 2018 ai danni sempre di un altro connazionale, rimasto gravemente ferito. L’aggressione è avvenuta con i machete.

A tre di loro è contestato il reato di lesioni personali aggravate (per l’aggressione con il machete): il connazionale aggredito è stato ferito, alle spalle, con dieci colpi di machete per oltre 60 giorni di prognosi: una vera e propria macelleria.

L’arma, secondo quanto raccontato, sarebbe stato originariamente nella disponibilità di Okusun che sarebbe stato disarmato dai suoi avversari e poi colpito con la stessa arma. A Momodu e Okoida vengono contestati anche i reati di spaccio di sostanze stupefacenti a Parma.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate

Potrebbero interessarti anche