Condividi

La ragazza filippina si è rivolta con lettera ad una commissione locale per i diritti umani facendo scattare l’intervento della polizia che ha portato via la 17enne affidandola ai servizi sociali.

“Aiutatemi mio padre mi violenta da dieci anni”, così in una straziante lettera inviata alle autorità locali, una ragazzina filippina di 17 anni ha denunciato le presunte violenze del genitore che sarebbero andate avanti per un decennio.

La missiva, arrivata alla locale Commissione per i diritti umani venerdì scorso, ha fatto scattare immediatamente la procedura prevista i questi casi con una indagine da parte delle forze di polizia filippine. Il caso, come riportano i giornali locali, è avvenuto  nella provincia filippina di Negros Oriental situata nella metà sud-orientale dell’isola di Negros.

Nella lettera di aiuto la ragazzina ha spiegato di essere stata vittima di violenza sessuale fin dal 2007 e di aver cercato già aiuto ma senza riuscire a sottrarsi ai presunti abusi sessuali del padre. Dopo la segnalazione, il personale della Commissione e gli agenti della polizia locale sono andati a casa della ragazza a Barangay Basak, nella municipalità di Zamboaunguita, portandola via.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteVIDEO: Carabinieri non credono ai loro occhi e filmano con il cellulare «Ma dove ca... state andando così»
Prossimo articoloSavona, camion travolge operai sull'autostrada A10: due morti