Aiuto, questi lo fanno davvero: quella voce su Giuliano Amato

Sulla carta, il segretario del Pd e il fondatore di Forza Italia partono da posizioni antitetiche: maggioritario puro il primo (ha proposto di usare come base per la nuova legge il vecchio Mattarellum), proporzionale il secondo. Ma Renzi “non è pignolo” e potrebbe cercare un accordo con Berlusconi, per formare un governo di grande coalizione con l’obiettivo di sbarrare il passo a Grillo e Salvini. Sullo sfondo (tra 5 anni) la corsa per il Quirinale con una promessa: ricordarsi di Amato, che quell’accordo potrebbe averlo favorito, forse costruito in silenzio.

Roma, 28 gennaio 2017
fonte liberoquotidiano