Condividi

Parole durissime nei confronti del figlio, accusato di essere il capo della banda che a Lanciano ha torturato e rapinato una coppia di pensionati in casa propria.

“E’ stato lui? E’ stato mio figlio? Punitelo, deve soffrire come ha fatto soffrire quelle persone” ha dunque commentato la mamma di Alexandru Bogdan Colteanu

L’arresto di suo figlio – racconta tgcom24- le è stato comunicato dalla questura di Caserta.

Il ragazzo era in fuga da quattro giorni.

Leggi anche:  Lanciano, muore in ospedale l’ex poliziotto Antonio Gonzales

Per gli investigatori, Alexandru, 26 anni appena ha giò un curriculum criminale di tutto rispetto e propio lui sarebbe stato a tagliare il lobo dell’orecchio di Niva Bazzan.

La banda di romeni era finita nel mirino delle forze dell’ordine a seguito di sei furti con spaccata commessi in provincia di Chieti nelle ultime tre settimane.

La vicenda ha suscitato tanto clamore che persino l’ambasciata romena di è espressa “i criminali non ci rappresentano” ha dichiarato George Bologan Ambasciatore di Romania in Italia

Articolo precedenteTrema ancora il Sud Italia: scossa di terremoto di 4,2 "squadre protezione civile uscite a perlustrare la zona"
Prossimo articoloPoliziotto si trasforma in mago per incantare i piccoli ospiti nel centro migranti