Condividi

Rispondono ai nomi di Alice Bredice e Simone Cosentino i protagonisti del tragico omicidio suicidio avvenuto a Ragusa nelle scorse ore e di cui si è avuta notizia poco fa. L’uomo, 42 anni, attualmente in servizio presso la questura di Ragusa (alle Volanti), avrebbe premuto il grilletto contro la moglie, nel sonno, in camera da letto, prima di rivolgere l’arma contro se stesso. In casa sarebbero state presenti anche le bambine, che sul momento non si sarebbero accorte di nulla mentre dopo qualche ora sarebbe stata la maggiore a telefonare ad un parente. Prima di uccidere la moglie, il 42enne avrebbe scritto un messaggio su Facebook “”Ti ho dedicato tutta la mia vita. Ti amo”

Ad indagare sono i colleghi della squadra mobile, che stanno cercando di ricostruire la causa scatenante, in questo momento ancora non comprensibilr, indagini coordinate dal sostituto procuratore Giulia Bisello. Sconvolti i colleghi che in queste ore si stanno riversando sui social e nelle chat whatsapp. dove Cosentino viene descritto come innamoratissimo della moglie, sempre allegro e solare con tutti. La donna negli scorsi giorni si trovava a Torino dove aveva trascorso le feste con i parenti. I due infatti si erano conosciuti in Piemonte: prima di essere trasferito, Simone Cosentino aveva prestato servizio alla Polizia Stradale. La coppia era sposata da quasi dieci anni.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteIl sindaco ripara (gratis) la strada chiusa da 13 anni: denunciato
Prossimo articoloCarabinieri forestali, morto Antonio Filipponi: lottava per la rinascita del Corpo Forestale dello Stato