Condividi

Una ragazza di 16 anni, originaria di Palmanova, trovata senza vita nel bagno della stazione di Udine dai poliziotti della Polfer.

Il sospetto e la paura che la città si trovi a rivivere l’incubo delle morti per droga. La ragazza sarebbe morta verosimilmente per una overdose da eroina.

Sull’effettiva causa del decesso sono in corso le indagini, ma tra le ipotesi al vaglio degli inquirenti, c’è anche la più sconvolgente: che si sia trattato di un’overdose.

La ragazza classe 2002 – secondo quanto riporta il Messaggero Veneto – che si trovava in compagnia di un amico, si è sentita male poco prima delle 18 nei servizi igienici.

A lanciare l’allarme un passante.

I genitori: “Non era tossicodipendente” – Secondo i genitori, Alice “non era una tossicodipendente”.

Risultati immagini per alice udine

In un’intervista a Il Messaggero Veneto, i due hanno affermato: “Non possiamo accettare che il ricordo di nostra figlia resti legato a quello di una ragazza morta di overdose nel bagno di una stazione,

è qualcosa che non corrisponde a quel che lei era, al suo modo di fare. Alice aveva un colorito sano, aveva appetito: nulla ci lascia pensare che nostra figlia si drogasse”.

Ricevi gratuitamente e direttamente sulla tua casella di posta elettronica aggiornamenti sul mondo delle Forze dell’Ordine, Video, Consigli e info su Concorsi nelle Forze Armate
Potrebbero interessarti anche
Articolo precedenteTaranto, litiga con la moglie e lancia la figlia di 3 anni dal terzo piano: arrestato
Prossimo articoloBlitz al campo nomadi, colpo della Polizia: trovate auto ed un intero arsenale