Allerta per la situazione meteo in Italia: cartello stradale piomba fra le auto a Pisa

Disagi per il maltempo in diverse zone d’Italia, con allerta meteo gialla in Campania e a Firenze. A Pisa per un forte temporale un segnale stradale è crollato sulla Firenze-Pisa-Livorno sfiorando le auto. In Puglia si registrano allagamenti nelle campagne e nel Reggino è stata interrotta la circolazione ferroviaria tra le stazioni di Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

La Protezione civile della Regione ha diramato un avviso di criticità meteo di colore Giallo per temporali sull’intero territorio. “Dalle 14 di oggi e almeno fino alle 20 sono previste precipitazioni caratterizzate da rapidità di evoluzione. Uno scenario che, associato alla fragilità del suolo dovuta alle piogge dei giorni scorsi, potrebbe dare luogo a fenomeni di dissesto idrogeologico con possibili fenomeni franosi anche rapidi, allagamenti, ruscellamenti superficiali rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazioni e coinvolgimento delle aree urbane depresse. Attenzione anche alle raffiche di vento e ai fulmini”. “Dell’avviso elaborato dal Centro funzionale è evidenziato che la saturazione dei suoli potrebbe aggravare la situazione. Si prega pertanto di porre in essere o mantenere in vigore tutte le misure”, conclude la nota.

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala per la giornata odierna un codice giallo per rischio idrogeologico e idraulico e per temporali forti nelle aree del Valdarno Superiore, Firenze, Valdarno Inferiore, Valdelsa-Valdera, Ombrone Pistoiese e Bisenzio. Previste precipitazioni localizzate a carattere di rovescio o temporale, anche di forte intensità, accompagnate da colpi di vento e grandinate.

Nel pomeriggio un violento temporale accompagnato da forti raffiche di vento ha colpito l’area pisana e la Valdera: un cartello stradale è letteralmente crollato sulla Sgc Firenze-Pisa-Livorno sfiorando le auto in transito all’altezza della biforcazione per Livorno e Firenze in carreggiata nord. Fulmini e raffiche di vento hanno fatto cadere alberi e rami sulle strade intorno a Pontedera, mentre focolai sparsi di sterpaglie hanno impegnato diverse squadre dei vigili del fuoco in diverse località della provincia di Pisa.

Il maltempo imperversa sulla Calabria. La notte scorsa una tromba d’aria ha investito il quartiere Lido di Catanzaro provocando danni a numerosi stabilimenti balneari. La forza del vento, in particolare, ha praticamente sollevato la struttura in legno di uno stabilimento, facendola finire sulla strada. Questo pomeriggio invece è stata interrotta la circolazione ferroviaria tra le stazioni ferroviarie di Reggio Calabria e Villa San Giovanni a causa di un inconveniente tecnico agli impianti di circolazione a Reggio Calabria Centrale a causa del maltempo. A causa del problema, i convogli a lunga percorrenza hanno accumulato ritardi sino a 100 minuti. Trenitalia ha attivato servizi sostitutivi con autobus. Sulla zona tirrenica del reggino si è abbattuto un violento temporale, cessato dopo una decina di minuti.

“È un disastro: l’ultima ondata di maltempo che ha flagellato la provincia di Taranto ha irreparabilmente compromesso la vendemmia e il raccolto delle olive in diverse zone”. È il grido d’allarme lanciato da Pietro De Padova, presidente Cia Due Mari (Taranto-Brindisi), che chiede alla Regione di attivarsi subito per la stima dei danni. Particolarmente colpiti, segnala la Cia Due Mari, i comuni di Palagianello, Castellaneta, Castellaneta Marina, Avetrana, Massafra, Crispiano, Statte e, nella provincia di Lecce, Leverano. Problemi anche nella città capoluogo.

Maltempo fino a venerdì al Centrosud e nel fine settimana solo al Centronord, con un calo delle temperature fino a 12 gradi al Nordest. Secondo le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it, domani e venerdì la situazione meteo vedrà pochi cambiamenti, con l’insistenza di una debole circolazione ciclonica che manterrà l’atmosfera instabile, favorendo la formazione di numerosi temporali pomeridiani, specie al Centrosud e Isole. Nel frattempo, precisano, il caldo resterà piuttosto intenso e le temperature oltre la norma soprattutto al Nord e in Toscana, dove il termometro potrebbe sfiorare i 35 gradi. Una situazione, questa – osservano i meteorologi di Epson Meteo – destinata però a mutare radicalmente nel corso del fine settimana, per l’arrivo di un’intensa perturbazione nord atlantica, seguita da aria nettamente più fresca.