Neonata in pericolo di vita trasportata d’urgenza da Reggio Calabria a Roma con un Falcon dell’Aeronautica militare

Il Falcon 900 è atterrato a Roma alle ore 23.35. Giunta nella capitale la culla termica è stata trasferita su una ambulanza diretta all’ospedale ‘Bambino Gesù'”

Si è concluso poco prima della mezzanotte il trasporto urgentissimo di una bimba di soli due giorni, che necessitava di cure specialistiche.

Il volo, richiesto dalla Prefettura di Reggio Calabria e disposto dalla Sala Situazioni di Vertice del Comando Squadra Aerea di Roma, è stato effettuato da un velivolo Falcon 900 del 31° Stormo di Ciampino, che ha imbarcato la culla termica e una equipe medica che ha assistito la piccola paziente durante il trasporto.

Lo fa sapere una nota dell’Aeronautica militare. “Il volo – si legge nella nota – è decollato da Ciampino alle 21.20 circa ed è atterrato a Reggio Calabria dopo circa 40 minuti di volo. Una volta concluse le operazioni di imbarco il Falcon 900 è decollato di nuovo per Roma, dove è atterrato alle ore 23.35 e dove la culla termica è stata trasferita su una ambulanza diretta all’ospedale ‘Bambino Gesù‘”.

Equipaggi e velivoli da trasporto dell’Aeronautica Militare sono pronti giorno e notte per assicurare, su richiesta e in caso di necessità per motivi di urgenza, il trasporto sanitario di persone in imminente pericolo di vita.

Sono migliaia ogni anno le ore di volo effettuate dai velivoli del 31° Stormo di Ciampino, dal 14° Stormo di Pratica di Mare e dalla 46^ Brigata Aerea di Pisa, assetti sempre in prima linea in caso di emergenza. I velivoli deputati a questo tipo di missioni possono imbarcare attrezzature mediche quali barelle, culle termiche e, nel caso dei C130 della 46^ Brigata Aerea, persino ambulanze.

meteoweb